PROTESI ED ESTETICA

Quasi non esiste il segmento della stomatologia presso il nostro studio che non include l’intervento stomatologico ed estetico.
La protesi dentale è destinata a tutti quelli che devono recuperare uno o più denti o non sono contenti in tutto sommato con estetica dei denti attuali.
Tutti gli interventi che riguardano la protesi si realizzano presso il nostro laboratorio secondo i più alti standard mondiali. Usiamo la tecnologia più sofisticata sia per le corone metallo ceramiche che per il ponte dentale e lo zirconio di massima qualità.

TIPI DI PROTESI

Sotto puoi scoprire più sui diversi tipi degli interventi che puoi scegliere.

Per scoprire la soluzione migliore contattaci per le consultazioni gratis.

Corone metallo ceramiche e ponti

I lavori con le protesi fisse cominciano con la preparazione dei denti naturali ( i futuri  pilastri dell’ancoraggio del lavoro).

Dopo la limatura di dente si prende l’impronta che con lo scanner (3D) diventa l’impronta digitale.

Poi si fa il disegno digitale  ovvero la registrazione digitale e si va avanti con il restauro0 per poter ottenere l’estetica e funzione desiderata.

Dopo aver raggiunto il disegno desiderato e il controllo di tutti gli elementi statistici importanti per la permanenza del futuro restauro si procede con la macchina CNC di alta precisione.

Gli impianti metallici si fanno con la tecnologia CAD CAM usando il metallo sinter di massima qualità del produttore tedesco WHITEPEAKS.

L’impianto lavorato va sinterizzato ai forni  per la sinterizzazione di metallo usando il controllo atmosferico per evitare l’ossidazione del metallo.

Sul metallo sinterizzato si mette la ceramica Vita di massima qualità.

In questo modo si ottiene il miglior impianto in ceramica metallo che può soddisfare i più alti standard mondiali di qualità e precisione.

Ceramica senza metallo - Corona di estetica faccette in zirconio; Corone e ponti

Al posto dell’impianto in metallo per le corone è possibile usare gli impianti più moderni cioè quelli in zirconio. Questo tipo dell’impianto non esclude i passi che si devono fare ovvero la limatura, l’impronta digitale, scannerizzazione.

null

null

null

Come il risultato finale si ottengono le protesi perfette di un’estetica sofisticata e della biocompatibilità.

La trasparenza dello zirconio è una delle caratteristiche più importanti di questo materiale grazie al quale si ottiene l’imitazione più precisa dei denti naturali e spesso anche un momento estetico più bello. Questi sono alcuni esempi di lati positivi dello zirconio fatto nel nostro laboratorio.

 

null

 

null
null

 

 

null

 

 

null

 

 

null

Le domande più frequenti:

L’intervento dell’inserimento di impianti è doloroso?

Alla differenza di maggior parte degli interventi chirurgici / orali, l’inserimento degli impianti è un processo indolore.  Succede raramente la situazione in cui i pazienti lamentano il dolore dopo l’inserimento e il termine dell’effetto di anestesia.

Di grande importanza è il raffreddamento del campo operata  (attraverso la pelle della faccia) con gli impacchi di ghiaccio. Con questo è possibile ridurre il gonfiore post operativo, ma anche è ridotta la possibilità di sanguinamento e di dolore.  Nella maggior parte dei casi basta un farmaco analgetico dopo la cessazione dell’effetto di anestesia e non succede raramente il caso che non serve neanche un farmaco contro il dolore ( i cosiddetti pain killer).

E’ molto importante sottolineare che il campo operato e i punti di sutura si devono lavare con lo spazzolino da denti morbido per avere una guarigione veloce e per evitare un accumulo del cibo nel campo operativo.

Quali sono indicazioni per inserimento impianti?

Gli impianti si inseriscono in tutti i casi dove non esistono le controindicazioni mediche e dove c’è il bisogno del restauro di uno o più denti. Spesso la mancanza totale di denti si risolve con l’inserimento degli impianti.

Quali sono vantaggi e mancanze della terapia di impianti?

Il vantaggio di restauro con gli impianti è quella che non bisogna “toccare” che sono intorno nel caso della mancanza parziale di denti  ma anche di evitare la preparazione pre protetica sui tessuti molli per quanto riguarda la mancanza totale di denti. Gli impianti offrono la comodità e i pazienti li accettano senza problemi e si abituano a loro in un breve periodo. Il dolore si sente raramente anche nei casi delle complicazioni sulle parti dell’infiammazione tranne nel caso di perdita nello stadio terminale dell’impianto. Le mancanze della terapia implantare sono l’impossibilità dell’applicazione da alcune malattie sistematiche nell’organismo, ma anche la perdita enorme dell’osseo mascellare dove l’inserimento dell’impianto richiede anche il restauro dell’osseo perso.

Quanto durano gli impianti inseriti?

E’ molto importante sapere che nessuna terapia implantare NON GARANTISCE  IL SUCCESSO A VITA. Usando la logica si può concludere , visto che l’organismo non poteva “mantenere” i suoi denti , che la possibilità per mantenere in questo caso gli impianti è al minimo o quasi impossibile. La garanzia si può riferire all’impianto in titanio il quale è quasi indistruttibile, però garantire il successo a vita della terapia completa è, in poche parole, irresponsabile. Il successo di questa terapia si misura in base alla “sopravivenza” di impianti negli ossi mascellari nel periodo di CINQUE ANNI.  Il successo di suddetta terapia nei primi cinque anni è nella maggior parte dei casi oltre 95 % a dipendenza di molti fattori che si riferiscono al numero degli impianti inseriti, al tipo del lavoro protesico, alla manutenzione dell’igiene orale, alla qualità dell’osseo rimanente ecc.

A causa di tutto questo la “garanzia” del successo di tutta la terapia implantare fino a 5 anni ha senso. Ogni garanzia che si riferisce al periodo più lungo è solo una supposizione “nonostante” i dati statistici globali. Tuttavia, ci sono anche delle situazioni in cui gli impianti durano oltre 10 o 15 anni con l’igiene perfetta  e con i controlli regolari.

Come mantenere l’igiene orale dopo l’inserimento degli impianti dentali?

Senza manutenzione regolare dell’igiene orale, la terapia implantare non ha nessun senso.  L’igiene cattiva è il fattore numero 1 che causa la perdita degli impianti. A causa di questo occorre iniziare con la manutenzione dell’igiene perfetta già dal primo giorno dopo l’inserimento degli impianti.

Per la manutenzione si usano sia i mezzi chimici che meccanici. Lo spazzolino, il filo interdentale, gli apparecchi water jet, la soluzione in base al cloro, hexidine ecc.

Le istruzioni dettagliate dà lo stomatologo prima e dopo la terapia implantare.

Che cosa è necessario per iniziare la terapia implantare?

Prima di ogni inizio della terapia implantare occorre fare la visita delle situazione attuale per quanto riguarda i denti, l’osseo ovvero la situazione generale del paziente.

Il prossimo metodo diagnostico è l’immagine 3D dell’osseo mascellare (L’immagine CBCT) grazie al quale si ottengono le informazioni più precise sulla quantità e quantità dell’osseo rimanente.

Il metodo più moderno dell’analisi dell’osseo a disposizione e dell’analisi delle strutture è l’immagine 3D CBCT.

Nella terapia implantare sono necessarie le ulteriori procedure chirurgiche?

Non è raro il caso in cui prima di inserire l’impianto si deve fare la preparazione ulteriore  nel senso di aumento del livello di successo della terapia implantare. Spesso è necessario fare il restauro dell’osseo mascellare usando cosiddetto “l’osseo mascellare”.  Come un istituto serio seguiamo le tendenze nella rigenerazione ossea guidata cosiddetta “GBR” ma anche applicando i fattori della crescita ottenuti dai derivati del proprio sangue “PRF” ( il sangue dei pazienti si prende un momento prima dell’intervento).

In alcuni situazioni è necessaria l’assicurazione dello spazio in modo verticale per inserire l’impianto come per esempio nel metodo del sollevamento del fondo del seno cosiddetto“seno ascensore”

Chiamateci: +387 66 313 555

E-mail: citydent@ymail.com

Indirizzo: Milana Tepića 27, Banja Luka

Galleria: